Team


Raffaele Ferrante, amministratore unico


Raffaele Ferrante è un ingegnere biomedico (Università di Roma Tor Vergata), attualmente studente di dottorato in Computer Science, Control and Geoinformation (Università di Roma Tor Vergata). Dopo la sua laurea e prima di iniziare la sua attività imprenditoriale, ha lavorato per oltre 3 anni in Sentech Srl, una società impegnata nella ricerca biomedica. Raffaele ha sviluppato attitudine e capacità nel project management e nella gestione finanziaria grazie alla sua attiva collaborazione nell’amministrazione aziendale e nel team di project management. Arricchisce l’attività imprenditoriale seguendo corsi dedicati (ad es. Intesa Sanpaolo Startup Initiative, progetto IRSUS fondato dall’UE). Raffaele collabora anche con il Tribunale di Viterbo come esperto biomedico. Ha lavorato allo sviluppo del business di Medere e continua a gestire tutte le attività relative a: preparazione e archiviazione degli IP, raccolta di fondi non diluitivi, preparazione di piani aziendali, accordi con i partner e gestione dell’amministrazione. Ha ottenuto il certificato di competenza professionale dell’ingegnere ed è iscritto all’Ordine degli Ingegneri di Roma, nel quale ricopre anche la carica di membro della Commissione Sistemi Informativi Sanitari. Possiede varie pubblicazioni a suo nome in biomeccanica e nelle neuroscienze.


Marco Mannisi, responsabile di progetto


Marco Mannisi ha oltre 4 anni di esperienza nel campo della ricerca sulla salute applicata, in particolare nella progettazione CAD e nella stampa 3D di ortesi su misura per la gestione dell’osteoartrosi, nonché nell’analisi degli elementi finiti e nella modellizzazione muscolo-scheletrica. È stato ESR nel progetto Kneemo (Unione Europea Marie Curie Actions-Initial Training Networks), finanziato dall’UE, FP7-PEOPLE-2013-ITN. Marco Mannisi si è laureato in Ingegneria Medica presso l’Università di Roma Tor Vergata (Italia) e ha conseguito il dottorato di ricerca presso la Glasgow Caledonian University (Regno Unito) in Scienze della salute e della vita. È stato ricercatore presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli nel Laboratorio di Tecnologia Medica (Bologna, Italia) e ha svolto attività di ricerca presso l’Università di Aalborg (Danimarca), presso l’Università privata medica Paracelsus (Austria) e presso l’Università di Melbourne (Australia). Marco ha numerose pubblicazioni scientifiche e il suo lavoro è stato presentato sia a conferenze scientifiche sia durante eventi di divulgazione tecnologica.


Daniele Bianchi, direttore tecnico


Daniele Bianchi ha oltre 5 anni di esperienza nel campo della ricerca in ingegneria biomedica. Le sue attività di ricerca riguardano lo sviluppo di approcci computazionali per la simulazione della risposta meccanica dei tessuti biologici in ambito paziente specifico. Nel 2018 Daniele ha conseguito con il massimo dei voti un dottorato di ricerca in ingegneria civile (programma: ingegneria strutturale) presso l’Università di Roma Tor Vergata (Italia). Nell’ambito del programma di dottorato di ricerca, Daniele ha istituito una rete di cooperazione internazionale molto efficace, coinvolgendo, tra gli altri, gruppi di ricerca dell’ Institute of Continuum Mechanics – Leibnitz University (Hannover, Germania), Università Campus Biomedico (Roma, Italia), e contribuendo con successo in diversi progetti finanziati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Inoltre, ha partecipato attivamente alle attività di ricerca del progetto europeo AArteMIS – Aneurysmal Arterial Mechanics: Into the Structure (ERC Starting Grant funding n°638804) presso l’École nationale supérieure des Mines de Saint-Étienne (Francia). I risultati dell’attività di ricerca sono stati pubblicati su riviste internazionali di grande impatto (ad es. Journal of Biomechanics, Medical Engineering & Physics) e sono stati presentati a prestigiose conferenze internazionali e nazionali. Daniele è membro attivo del Capitolo italiano della European Society of Biomechanics.